Venerdì 27 Settembre 2013

«La fiera delle capre», un must
Intesa Pro Loco Ardesio e Parco Orobie

È stata sottoscritta venerdì presso il Comune di Ardesio una convenzione di collaborazione tra il Parco delle Orobie Bergamasche e la Pro Loco di Ardesio con l'intento di unire le forze nella realizzazione della tradizionale “Fiera delle capre”, che si tiene ogni anno nel mese di febbraio nel Comune della Val Seriana.

Ormai punto di riferimento per l'intera Valle, la Fiera è considerata la più importante vetrina bergamasca nel settore ovo-caprino, capace di richiamare centinaia allevatori, appassionati e visitatori da tutto il territorio lombardo, che colgono l'occasione per vendere e acquistare capi e partecipare al tradizionale convegno dedicato all'agricoltura di montagna.

Ma la Fiera delle Capre è anche una grande festa aperta ai bambini e alle famiglie a cui sono dedicati tantissimi eventi ispirati all'animale più “monello” che la natura conosca e organizzati nel suggestivo contento del centro storico di Ardesio, come i giri turistici in carrozza con i cavalli, il battesimo della sella su pony e asini e gli stand con prodotti tipici bergamaschi, attrezzature agricole, artigianato e abbigliamento del settore.

“Questa fiera ha permesso a decine di giovani, in un territorio prettamente artigianale ed industriale, di avvicinarsi all'allevamento di questi animali, non solo come attività dopo lavorativa – ha spiegato Simone Bonetti presidente della Pro Loco Ardesio -. La rassegna, organizzata con molta cura e attenzione e fortemente legata al territorio e alle sue radici e tradizioni, si conferma ogni anno in crescita. Sono ormai più di 50 le aziende espositrici, con un elevato afflusso di capi che il più delle volte supera le 400 unità. Quindi la sinergia che oggi abbiamo formalizzato con il Parco delle Orobie darà ulteriore stimolo a un evento che è un viaggio attraverso la riscoperta del nostro territorio e di tutto ciò che lo circonda, visto dalla parte di chi, la terra, la vive ogni giorno”.

Il Parco della Orobie attraverso l'accordo diventa partner della Fiera in modo più attivo attraverso iniziative di informazione, promozione e valorizzazione del territorio.

“Siamo particolarmente felici di sostenere questo evento, che insieme alla Fiera di San Martino di Branzi, svoltosi lo scorso fine settimana, è tra le iniziative più significative delle nostre Valli, per il suo essere un momento importante di valorizzazione e promozione del territorio, dei prodotti tipici locali e delle tradizionali attività agricole e zootecniche delle nostre montagne - ha commentato Yvan Caccia, presidente del Parco delle Orobie Bergamasche -. In particolare la Fiera delle Capre è l'evento più significativo che si svolge sul territorio del Parco dedicato agli ovini e ai caprini e agli allevatori che con forza e dedizione portano avanti un mestiere tanto antico quanto cruciale per l'intero ecosistema orobico. Siamo quindi orgogliosi di diventare partner di un'iniziativa significativa nell'intento di dare coerenza e continuità ad un programma stabile di iniziative di particolare rilievo per la valorizzazione e la promozione del territorio”.

Un obiettivo al quale mira anche la convenzione in corso di definizione in queste settimane con la Cooperative Donne di Montagna di Ornica

a.ceresoli

© riproduzione riservata