Mercoledì 22 Aprile 2009

«Non soccorse la baby sitter»
10 mesi a Carillo Pesenti Pigna

Dieci mesi di reclusione per «omissione di soccorso». E’ questa la condanna inflitta a Carrillo Pesenti Pigna, 40 anni dal tribunale di Montecarlo. La vicenda è legata alla morte per overdose della baby sitter, Stefania Ruberto, originaria di Rapallo che prima di morire avrebbe cercato con varie telefonate Pesenti Pigna, il quale da Sanremo era andato a Montecarlo dove tuttavia l’aveva trovata ormai priva di vita.

 La procura monegasca aveva chiesto un anno di carcere (omissione di soccorso e violazione alla legge sulla droga) Al processo è stata fatta una ricostruzione dei fatti. La donna – dopo aver assunto cocaina nella casa di Pesenti Pigna a Monaco – avrebbe accusato un malore e quindi chiesto aiuto al telefono allo stesso Pesenti P. che la raggiunse più tardi trovandola ormai morta. I giudici hanno condannato Carrillo Pesenti Pigna anche al versamento di 25 mila euro ai genitori della ragazza e 15 mila euro al fratello e alla sorella della vittima.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags