Giovedì 20 Agosto 2009

Le critiche dello Snals

«Oggi sono usciti i calendari per le convocazioni del personale docente ed Ata, sia per le agognate nomine in ruolo che per le sospirate nomine a tempo determinato. E il popolo dei precari ha già iniziato ad animare le agenzie viaggi, non per un viaggio di piacere, ma per sostanziare la propria esistenza con uno stipendio che a Bergamo se ne andrà in affitto, trasporti e due sobri pasti al dì». Così Loris Renato Colombo, segretario provinciale dello Snals.

«Questo popolo di migranti, si sposterà da una parte all’altra della Nazione, lascerà affetti e sicurezze, ma avrà il punteggio per l’anno di servizio! Dietro a questo andirivieni si cela chi invece non si è proprio mosso dal proprio posto di lavoro. Nelle calde stanze dell’USP di via Pradello, funzionari e collaboratori, pressati dalle date di scadenza e dai precari che chiedevano notizie e certezze per il loro futuro, si sono impegnati a completare il quadro delle nomine cercando di non soccombere battagliando con i contingenti per le nomine, le scuole polo, le date per i calendari, le graduatorie esaurite, le graduatorie del concorso ordinario e della ex-permanente».

«Qualche errore ci potrà essere, - sostiene Colombo - ma di certo all’USP c’è l’abnegazione di sempre, l’orgoglio di lavorare per lo Stato, la professionalità di chi per anni ha dedicato la propria esistenza per il buon funzionamento della Scuola. E adesso, ministro Brunetta, che ci dice?».

Sul sito www.snalsbergamo.it i calendari regionali e provinciali per le nomine.

a.ceresoli

© riproduzione riservata