Le truffe on line colpiscono i big Ora tocca ad Amazon e Ryanair

Le truffe on line colpiscono i big
Ora tocca ad Amazon e Ryanair

Finti buoni sconto e regalo da 1.000 euro. Anche Lidl nel mirino dei truffatori on line.

Considerando le cancellazioni di massa di voli e le polemiche di queste settimane, tutto sommato qualcuno poteva anche cascarci. I truffatori della rete non hanno risparmiato nemmeno Ryanair, confezionando una bella bufala su misura, prendendo le mosse dai disservizi recenti degli irlandesi volanti. «Gentile cliente, vogliamo provare a recuperare la fiducia dei nostri passeggeri dopo i problemi e le cancellazioni di questi giorni» si legge nella mail che sta circolando in rete. «Per questo motivo stiamo mettendo in palio decine di voucher da 1000 euro per volare con noi. Ti contattiamo proprio per questo, il tuo indirizzo email è stato selezionato tra i finalisti per un buono Raynair (scritto proprio così - ndr) da 1.000 euro». Segue link da cliccare e richiesta di dati, il classico phising, insomma.

Ma Ryanair è in buona compagnia, anzi ottima. Su uno dei profili Facebook della Polizia di Stato (Commissariato di Ps On line) ecco che nel mirino dei furbetti della rete ci finisce Amazon, con tanto di fantomatico buono acquisto da 1.000 euro.

E a chiudere il cerchio, ecco Lidl che per festeggiare i suoi 25 anni regala buoni spesa da 500 euro. Chiaramente falsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA