Mercoledì 28 Giugno 2006

Lega, annullato il raduno a Pontida

Il raduno della Lega a Pontida, fissato per domenica, è stato annullato. L’esito referendario ha portato uno scossone all’interno del movimento, che dopo la bocciatura della devolution deve mettere a punto la linea per il futuro. «Stiamo pensando a come dare battaglia, non molliamo – ha detto Umberto Bossi –. A Pontida ci presenteremo quando saremo pronti». Il segretario provinciale Cristiano Forte condivide la decisione: «Prima del raduno è giusto sentire la base, le circoscrizioni. Per questo auspico l’apertura della stagione congressuale che manca da quattro anni». Fra i militanti, però, c’è delusione: «A Pontida avremmo detto la nostra sulla permanenza nella Cdl – dicono –, serviva un confronto». E molti appoggiano l’ipotesi, ventilata da Forte, di «smarcarsi» dalla coalizione. Intanto nella Casa delle libertà l’Udc manda segnali poco tranquillizzanti per Berlusconi che tiene d’occhio Casini e Follini.(28/07/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata