Martedì 26 Agosto 2003

Locomotiva a vapore per i 10 anni del Treno Blu

Il ritorno della pittoresca locomotiva è dovuto al compleanno: il Treno Blu compie infatti i 10 anni. Dieci anni di successi, durante i quali ha costantemente aumentato i passeggeri trasportati, alla riscoperta di un percorso - quello tra Bergamo e Sarnico - dalle grandi potenzialità turistiche.

Le attrattive infatti lungo il percorso si sprecano. Domenica 31 agosto, chi deciderà di trascorrere la giornata sulk Sebino potrà anche visitare la Pinacoteca Bellini di Sarnico. Altra opportunità: la navigazione sui battelli che collegano le belle località del lago d’Iseo, da Clusane a Iseo, da Montisola a Lovere.

Il programma della giornata prevede la partenza da Bergamo alle 10 e le fermate a Palazzolo sull’Oglio alle 10.45, per arrivare a Paratico alle 11.10. Nel pomeriggio altre partenza da Palazzolo alle 14.45 e 17.30, mentre da Paratico-Sarnico il treno partirà alle 16.45 e 18.45. Quest’ultima corsa riporterà i passeggeri a Bergamo, dove l’arrivo è previsto per le 20.

«La prima parte della stagione - dicono gli organizzatori della Ferrovia del basso Sebino - è andata molto bene, visto che abbiamo chiamato a raccolta oltre 7 mila viaggiatori. Abbiamo trasportato anche diverse scuole e alcuni Centri ricreativi estivi. Con le prossime domeniche contiamo di superare agevolmente quota 10 mila».

I posti a disposizione sul treno sono 300 ma per la giornata di domenica (nelle giornate successive la locomotiva a vapore sarà sostituita da una diesel fino alla domenica conclusiva, il 28 settembre, col ritorno del treno a vapore) ne sono rimasti a disposizione non più di un centinaio.

Per questo è davvero consigliabile la prenotazione all’Agenzia «Clio Viaggi» di Bergamo, in via D’Alzano 3 (035/233031). Chi non ce la facesse può sempre presentarsi la domenica mattina alla stazione, dove sarà allestito uno sportello dedicato al Treno Blu.

Il costo: andata e ritorno 17 euro per gli adulti, mentre i ragazzi dai 4 ai 12 anni pagano 8 euro.(28/08/2003)

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags