Giovedì 01 Luglio 2004

Lombardini e Stiglitz, lauree ad honorem

Si terrà oggi, 1° luglio, nell’Aula Magna della sede di via dei Caniana, la cerimonia di consegna delle lauree honoris causa conferite dall’Università di Bergamo per celebrare i 30 anni di vita della Facoltà di Economia. Il rettore dell’ateneo, Alberto Castoldi, conferirà una laurea ad honorem in Economia aziendale e direzione delle aziende ad Emilio Lombardini - classe 1909, uno tra gli imprenditori più intraprendenti e lungimiranti del panorama economico bergamasco e italiano, protagonista della grande distribuzione - e a Joseph Stiglitz, statunitense, uno dei premi Nobel per l’Economia più prestigiosi degli ultimi anni. Non sarà invece presente nemmeno in quest’occasione Jacques Delors, tra i padri fondatori dell’Unione europea, già impossibilitato a ricevere la laurea honoris causa il 10 dicembre scorso, quando i riconoscimenti furono consegnati al regista Ermanno Olmi e all’imprenditore Domenico Bosatelli (fondatore della Gewiss). Delors ha comunque assicurato che sarà a Bergamo per l’inaugurazione del prossimo anno accademico.

«La laurea ad Emilio Lombardini - spiega il rettore - rappresenta la continuazione virtuale di quel percorso che l’Università ha deciso di intraprendere già da qualche anno nel rendere omaggio a quelle figure bergamasche che hanno dato un fortissimo contributo allo sviluppo del territorio, nonché la ferma volontà di tener vivo un vivace rapporto con il mondo produttivo della nostra provincia, con cui l’Università di Bergamo si sta legando sempre di più. Il cavaliere del lavoro Emilio Lombardini è certamente tra le figure più importanti e rappresentative del tessuto imprenditoriale bergamasco, ma non solo, al quale vogliamo esternare tutta la nostra vicinanza».

Quanto a Stiglitz, la laurea honoris causa, osserva Castoldi, «vuole sottolineare l’estrema attualità del suo pensiero, soprattutto in relazione alla globalizzazione, un problema con cui tutti noi dobbiamo misurarci pressoché quotidianamente. Inoltre, nelle sue vesti di premio Nobel per l’Economia, non poteva esserci personaggio più adatto per festeggiare con noi i trent’anni della nascita della nostra Facoltà di Economia». Stiglitz aveva ricevuto il premio Nobel per l’Economia 2001 con altri due americani - George Akerlof e Michael Spence - per le loro analisi sui mercati «con informazione asimettrica». Stiglitz è nato nell’Indiana 61 anni fa, e dopo essersi laureato al «Mit» di Boston ha lavorato a Yale, Princeton, Oxford e Standford. Fino al 1999 è stato anche capo degli economisti della Banca Mondiale. Ha insegnato Economia, business e affari internazionali anche alla Columbia University.

(01/07/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags