Martedì 01 Febbraio 2005

L’ influenza è all’apice I più colpiti restano i bambini

In questi giorni l’epidemia influenzale sta raggiungendo l’apice, che si completerà tra questa e la prossima settimana. E insieme al ceppo virale vero e proprio dell’influenza, circolano e fanno «vittime» i virus parainfluenzali e i norovirus. Si «mischiano» e complicano un po’ le cose favoriti anche dal clima, freddo e secco. Il tempo di questi giorni favorisce le sindromi da raffreddamento. Freddo oltre misura nei giorni scorsi e adesso il vento, con un bel tepore al sole. Ma appena all’ombra la temperatura si abbassa di colpo, ricordandoci che siamo ancora in inverno.

Per quanto riguarda le categorie colpite dall’influenza, sono soprattutto i bambini a «pagare» di più: 15-16 per mille ma anche 20 per mille in questo periodo. Meno colpiti gli anziani: 2-3 per mille grazie anche alla campagna di vaccinazione. In ospedale al pronto soccorso si registrano accessi superiori alla media del 7-8%. Complessivamente gli accessi sono aumentati del 30% ma è il terzo anno consecutivo che grazie al vaccino l’accesso degli anziani è stato abbattuto del 50%.

(01/02/2005)

acampoleoni

© riproduzione riservata

Tags