Martedì 24 Giugno 2008

L’anticiclone africano fa salire il termometro

Sempre più caldo: ci troviamo, in pianura, di almeno 3-4 °C sopra la temperatura tipica di fine giugno, sia nelle minime (ieri +21 °C) che nelle massime (+32 °C), pagando pegno anche per la velocità con cui questo caldo è arrivato. Il motivo, spiega il meteorologo, è da cercare nell’anticiclone africano che ha sostituito il «classico» anticiclone delle Azzorre e trascina con sè aria proveniente direttamente dalle infuocate regioni sahariane. L’alta pressione, secondo quanto prevede il meteorologo del Centro Epson Meteo Andrea Giuliacci - occuperà stabilmente la nostra Penisola almeno fino a metà della prossima settimana, mentre le perturbazioni atlantiche in scorrimento a più alte latitudini riusciranno solo a lambire le regioni settentrionali fra sabato e lunedì. Nei prossimi giorni, quindi, temperature pomeridiane quasi ovunque comprese fra 30 e 34 gradi, ma con punte anche di 36-37 gradi e una fastidiosa sensazione di afa che in alcune città porterà la temperatura percepita a toccare i 40 gradi: le giornate più calde in particolare saranno domani, giovedì e venerdì. (24/06/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags