L’Atb aumenta i biglietti di 5 centesimi Le nuove tariffe in vigore da lunedì

L’Atb aumenta i biglietti di 5 centesimi Le nuove tariffe in vigore da lunedì

Da lunedì 15 dicembre, giorno dello sciopero generale degli autoferrotramvieri, scattano gli aumenti delle tariffe dell’Atb.

I primi a pagare saranno i passeggeri che viaggeranno dalle 6,15 alle 9,15 e dalle 12,30 alle 16, le uniche fasce orarie in cui l’Atb (come le altre aziende che operano in Bergamasca) garantirà il servizio. L’aumento del biglietto è di 5 centesimi: quello ordinario, a validità oraria, passerà da 0,90 a 0,95 euro (quasi 100 delle vecchie lire in più). Il tesserino da 10 corse a validità oraria costerà 7,20 euro anziché 6,80 (+ 40 centesimi).

La «stangata», se così si può definire, arriverà a gennaio, al momento del rinnovo degli abbonamenti annuali: per «annuale» delle linee extraurbane di prima e seconda fascia si pagheranno 5 euro in più.

L’adeguamento delle tariffe, che interessa in particolare biglietti e tesserini urbani ed extraurbani, oltre agli abbonamenti per studenti sulla rete urbana ed extraurbana di 1ª e 2ª fascia, arriva dopo le disposizioni emanate dalla Giunta regionale e dalla Giunta comunale. «Le nuove tariffe rispettano complessivamente i limiti di incremento previsti dalla Regione Lombardia», come precisa il comunicato dell’Atb, e rientrano nel tetto dell’1,85%.

(12/12/2003)

© RIPRODUZIONE RISERVATA