Malala è Premio Nobel per la Pace Un simbolo  del diritto all’istruzione

Malala è Premio Nobel per la Pace
Un simbolo del diritto all’istruzione

Insieme alla 17 enne pakistana è stata premiata anche l’attivista indiano Kailash Satyarthi, che da anni si batte per i diritti dei bambini.

Malala è una studentessa e attivista pakistana. È la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace. La ragazza è nota per il suo impegno per l’affermazione dei diritti civili e per il diritto all’istruzione. Questo le è valso l’odio dei Talebani.

Malala, in occasione dell’incontro con la regina Elisabetta

Malala, in occasione dell’incontro con la regina Elisabetta

Il 9 ottobre 2012 è stata gravemente ferita alla testa e al collo da uomini armati saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei tornava a casa da scuola.È sopravvissuta all’attentato dopo la rimozione dei proiettili. I talebani pakistani, hanno rivendicato la responsabilità dell’attentato, rilevando come la giovane sia «il simbolo degli infedeli e dell’oscenità» e minacciandola nuovamente di attentati.

La campagna per il Nobel a Malala: la ragazza combatte per portare l'istruzione a tutte le bimbe pachistane

La campagna per il Nobel a Malala: la ragazza combatte per portare l'istruzione a tutte le bimbe pachistane

A febbraio 2013 il partito laburista norvegese ha promosso ufficialmente la candidatura di Malala al Premio Nobel per la Pace. Il 12 luglio dello stesso anno, giorno del suo sedicesimo compleanno, ha parlato al palazzo delle nazioni unite a New York, indossando lo scialle appartenuto a Benazir Bhutto e lanciando un appello all’istruzione dei bambini di tutto il mondo.

Lo scorso 10 ottobre le è stato assegnato il Premio Sakharov per la libertà di pensiero. Kailash Satyarthi, è un sessantenne indiano da sempre attivo nel movimento che si batte contro il lavoro minorile in India.

Kailash Satyarthi

Kailash Satyarthi


© RIPRODUZIONE RISERVATA