Manca l’allegato, ancora una volta Rinviato a dicembre il processo Morandi

Manca l’allegato, ancora una volta
Rinviato a dicembre il processo Morandi

Di nuovo un rinvio. Non c’è pace per il processo a carico di Benvenuto Morandi. L’ex sindaco deve rispondere di furto aggravato, truffa aggravata e falso.

L’udienza del 27 maggio si era conclusa con un rinvio di 5 mesi a causa di una svista dei pm Maria Cristina Rota e Carmen Santoro. La causa? Un allegato che, a dispetto del nome, non venne per nulla allegato all’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Ergo: nullo l’avviso e di conseguenza pure il decreto di citazione a giudizio, per quanto attiene a uno dei reati contestati. Si era trattato della seconda battuta d’arresto per vizi procedurali, ma il problema è che anche nella giornata di mercoledì 21 ottobre il processo è stato nuovamente rinviato. Per la terza volta. E sempre per lo stesso motivo: l’allegato, scusateci il gioco di parole, non è stato nuovamente allegato e quindi in aula si torna il 22 dicembre alle 9, si spera con tutti i documenti a posto.

Già, perché il processo avrebbe dovuto avere inizio già il 18 dicembre dell’anno scorso e quindi è passato ben un anno per motivi prettamente «burocratici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA