«Mancano medici in Lombardia» Pronte 50 borse di specializzazione

«Mancano medici in Lombardia»
Pronte 50 borse di specializzazione

La decisione della Regione d’intesa con le Università: il valore dell’investimento è di 5,8 milioni di euro.

La Giunta regionale lombarda ha deciso di finanziare 50 nuove borse di specializzazione, per far fronte alla carenza di figure mediche. Lo ha riferito l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, illustrando in conferenza stampa dopo la Giunta la delibere accanto «ai contratti attivati dal ministero, investe circa 6 milioni di risorse regionali per avviare altri 50 contratti aggiuntivi suddivisi per ateneo e specializzazione attraverso un percorso condiviso con le Università».

Il valore economico dello stanziamento, ha spiegato Gallera, è di 5,8 milioni di euro. Ma lo sforzo complessivo, ha aggiunto l’assessore, è di sopperire alla carenza di medici specialisti, già denunciata in passato. «Per esempio - ha detto - non troviamo più pediatri o anestesisti o medici di emergenza-urgenza che vengano a lavorare negli ospedali pubblici. Nemmeno quando offriamo contratti di lavoro a tempo indeterminato o facciamo bandi appositi». Secondo Gallera, che era affiancato dal presidente della Lombardia, Roberto Maroni, su questi temi «lo Stato continua a non dare risposte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA