Lunedì 20 Marzo 2006

Manutenzione al cimitero di ColognolaIn progetto un’area per gli islamici

Manutenzione straordinaria al cimitero di Colognola: impermeabilizzazione delle campate più degradate dei loculi, dove le infiltrazioni d’acqua piovana sono costanti; recupero funzionale della camera mortuaria e costruzione di un blocco di servizi igienici.I lavori sono stati deliberati alcune settimane fa dalla Giunta comunale per l’importo di 250 mila euro, iva compresa. Sono in corso le pratiche di appalto e nel prossimo maggio i lavori dovrebbero essere aggiudicati. Con la rimessa in funzione della camera mortuaria, obbligatoria per legge, il cimitero di Colognola ridiventa autonomo a tutti gli effetti. Nello stesso appalto si interverrà anche al cimitero monumentale, ma solo per la rimozione di una vecchia caldaia e la realizzazione di una nuova zona destinata a magazzino.È in previsione anche un nuovo forno crematorio a due linee, per accelerare le pratiche di cremazione, sempre più richieste. Si stanno per ora studiando i progetti presentati.Nello stesso Pop 2006 è previsto l’ampliamento del cimitero di Colognola nel lato verso l’autostrada. Saranno cintati altri 2.800 metri quadrati, con due scopi: realizzare un cimitero islamico (si sta lavorando per arrivare ad una convenzione definitiva con la comunità islamica di Bergamo) e avere a disposizione una nuova area per i campi di mineralizzazione, così da rendere più rapida la rotazione delle tombe. Dei 2800 metri quadrati di ampliamento previsto, poco più della metà, circa 1600 metri, saranno assegnati al cimitero islamico, per la realizzazione del quale è già stato presentato all’amministrazione comunale un progetto. Sarà compito dell’amministrazione, una volta approvati definitivamente progetto e convenzione, procedere all’esproprio del terreno, mentre le spese di realizzazione del cimitero islamico saranno a carico degli interessati.Nel Pop 2006, sempre relativamente al cimitero di Colognola, è inserita anche la realizzazione di altre quattro campate di loculi per un totale di 192 nuovi colombari.(20/03/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags