Sabato 20 Dicembre 2008

Meningite, nella Bergamascaboom di vaccinazioni

Sono aumentate in tutto il Nord Italia le richieste di vaccinazione contro i vari tipi di meningite, causati da batteri come meningococco o per esempio pneumococcola meningite. Una situazione, questa, conseguenza probabilmente dei diversi casi di decessi che si sono verificati nel Nord Italia. Bergamo, in quanto a diffusione della vaccinazione, batte ogni record regionale, guardando i dati dell’Asl che offre i servizi di vaccinazione per le meningiti in modo gratuito per alcune fasce di età (per il meningococco coniugato C fino a 18 anni e per lo pneumococco fino ai 3 anni d’età): nel 2007 si è piazzata al secondo posto, superata solo da Milano, per il maggior numero di vaccini erogati, e da gennaio a ottobre 2008 ne sono stati effettuati, per quanto riguarda il meningocco e pneumococco sommati insieme, più di 10 mila dosi in più rispetto all’anno precedente. Attualmente però le liste delle vaccinazioni sono in «stand by», ovvero, in diversi distretti sui 14 di tutta la Bergamasca, non si accettano prenotazioni perché, per esempio, per quanto riguarda il distretto di Bergamo, con sede per le vaccinazioni in via Borgo Palazzo le prenotazioni già prese in queste settimane arrivano fino all’agosto 2009 e le liste per i nuovi appuntamenti riapriranno a marzo 2009). (20/12/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags