Venerdì 10 Marzo 2006

Mense scolastiche: tornanoi cibi «Made in Bergamo»

Lunedì 13 marzo in tutte le scuole dell’infanzia e primarie di Bergamo a tutti i ragazzi verrà riproposto un pranzo a base di prodotti tipici bergamaschi. L’iniziativa è nata da una collaborazione fra il Comune di Bergamo, Agripromo, società costituita dalla provincia di Bergamo e dalle principali organizzazioni e associazioni agricole per la promozione e diffusione dell’agroalimentare tipico bergamasco, e Ser.Car. Spa appaltatrice delle mense cittadine.Nel menù è stata inserita la polenta bergamasca (prodotta da “Molino Nicoli” di Costa Mezzate) e i tipici involtini della tradizione: gli oselì scapac (prodotti dal “F.lli Rizzi” di Ghisalba). Il progetto si propone di promuovere ed incentivare il consumo dei prodotti tipici e tradizionali del territorio bergamasco, al fine di far meglio conoscere il gusto dell’autentica tradizione gastronomica locale partendo dai più piccoli.Quello di lunedì è il secondo appuntamento per i bambini: il primo è stato lo scorso 7 novembre, quando ai ragazzi delle mense cittadine fu proposto un menu in cui comparivano i tipici casoncelli alla bergamasca (“Raviolificio Poker” di Pedrengo) e formaggio Branzi (prodotto dal “Caseificio Paleni” di Casazza). Prima della fine dell’anno scolastico la proposta, che ha avuto un notevole successo, verrà ripetuta ancora una volta.(10/03/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags