Milano, prima della Scala «blindata»  Tiepide proteste, politici (pochi) e Vip

Milano, prima della Scala «blindata»
Tiepide proteste, politici (pochi) e Vip

Un folto cordone di forze dell’ordine per l’evento culturale dell’anno. In qesta occasione non ci saranno politici ma l’attenzione antiterrorismo resta altissima. Il dietro le quinte prima della diretta dell’opera con il nostro inviato Bernardino Zappa.

È l’evento mondano e culturale dell’anno, la Prima della Scala milanese anche quest’anno sta raccogliendo l’attenzione e i riflettori di Tv e media. Il centro di Milano è blindato anche se quest’anno partecipano pochi politici. Sono sempre tanti i Vip che sfoggiano abiti degni di una sfilata di moda. Qualche protesta come di consueto anche se più flebile del solito .

Uno striscione in Piazza della Scala a Milano in occasione della prima del Teatro alla Scala dove va in scena l'opera 'Andrea Chenier', 07 Dicembre 2017. ANSA/FLAVIO LO SCALZO

Uno striscione in Piazza della Scala a Milano in occasione della prima del Teatro alla Scala dove va in scena l'opera 'Andrea Chenier', 07 Dicembre 2017. ANSA/FLAVIO LO SCALZO
(Foto by FLAVIO LO SCALZO)

Se da una parte ci sono pochi «eletti» dall’altra parte a pochi metri di distanza in piazza Duomo folla di gente. A Milano è festa S.Ambrogio e stasera inizia il ponte dell’Immacolata.

Piazza Duomo

Piazza Duomo
(Foto by Bernardino Zappa)

All’interno nel foyer come al solito tanta gente, pochi i politici in questa edizione . A catalizzare l’attenzione Vip che come di consueto sfoggiano vestiti da gran sera.

Il foyer della Scala

Il foyer della Scala
(Foto by Bernardino Zappa)

Il sovrintendente Pereira. Alexander fa gli onori di casa.

C’è anche Mario Monti


(Foto by Mario Monti)

Ecco l’interno del teatro a pochi minuti dall’inizio del primo atto che dura circa un’ora.

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA