Giovedì 09 Aprile 2009

Monsignor Beschi apre il Triduo:
Pasqua nel segno della solidarietà

Un Giovedì Santo all'insegna della solidarietà per la Chiesa bergamasca: durante la Messa del Crisma il vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, ha lanciato ai circa 600 sacerdoti presenti - invito che sarà ovviamente esteso a tutti gli oltre 800 sacerdoti bergamaschi - la proposta di donare mezza mensilità alle famiglie bergamasche colpite dalla crisi.

Non solo: il vescovo ha anche raccolto l'invito della Cei ad organizzare per la prima domenica dopo la Pasqua una colletta, che si svolgerà contemporaneamente su tutto il territorio nazionale, in favore delle popolazioni dell'Abruzzo colpite dal terremoto.

La funzione religiosa - con il rinnovo delle promesse sacerdotali e la benedizione degli olii santi - è iniziata alle 9,30 in Cattedrale. Mons. Beschi ha ringraziato il suo predecessore, mons. Roberto Amadei, per la vicinanza che gli ha dimostrato in questo primo periodo del suo incarico a Bergamo, e ha poi raccolto gli auguri del vicario, mons. Lino Belotti.

Sono stati poi ricordati gli anniversari significativi di ordinazione: dieci sacerdoti il 25°; uno il 50° (monsignor Marino Bertocchi, parroco di Sotto il Monte); cinque il 60° (don Costantino Amadeo, don Giuseppe Milani, don Leopoldo Mosconi, don Vittorio Muttoni, don Mario Tedoldi, mentre mancherà il loro compagno di Messa don Cristoforo Oberti, scomparso lunedì scorso); uno il 65° (don Alfredo Marchetti, già archivista aggiunto della Curia).

E' stato ricordato anche il 65° di ordinazione sacerdotale di monsignor Servilio Conti, nativo di Vertova, 92 anni, della congregazione dei Missionari della Consolata: ha operato in Brasile come viceparroco e parroco; dal 1965 al 1976 è stato vescovo prelato di Roraima, dal 1976 al 1997 è stato vescovo ausiliare di Santa Maria e vicario generale di monsignor Ivo Lorscheiter, per anni presidente della Conferenza episcopale brasiliana e una delle figure di spicco dell'episcopato. Dal 1997, quando si è ritirato, ha scelto di fare il parroco nella parrocchia di Aparecida de San Manuel, nella diocesi di Botucatu. Dal 2005 risiede nella parrocchia, aiutando nelle celebrazioni e nelle confessioni, nonostante debba camminare con il bastone e con gli acciacchi che si fanno sentire. Nonostante ciò, è riuscito a costruire una chiesa dedicata a santa Gianna Francesca Beretta Molla, la madre brianzola che, nonostante i pareri contrari dei medici, continuò la gravidanza pur sapendo di andare incontro alla morte.

In serata alle 20,30, in Cattedrale, il vescovo Beschi ha presieduto la Messa nella Cena del Signore, a cui sono particolarmente invitati gli operatori nell'ambito della carità.

Il Venerdì Santo alle 8,45 in Cattedrale si tiene la Liturgia delle Ore. Alle 16, celebrazione della Passione del Signore presieduta da monsignor Beschi. Sono particolarmente invitati gli ammalati e gli operatori nel mondo della salute, malattia e sofferenza.

L'11 aprile, Sabato Santo, alle 8,45 in Cattedrale si terrà la Liturgia delle Ore. Alle 21 inizio della solenne Veglia pasquale presieduta dal vescovo, durante la quale quindici adulti di diverse nazioni riceveranno i Sacramenti dell'iniziazione cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia).

Domenica 12 la solennità della Pasqua. Alle 10,30 in Cattedrale il vescovo Beschi presiederà una solenne concelebrazione eucaristica.

r.clemente

© riproduzione riservata