Montichiari, niente aerei (per ora) ma ok alla ferrovia per Brescia

Montichiari, niente aerei (per ora)
ma ok alla ferrovia per Brescia

Il collegamento Brescia-Montichiari entra nella programmazione nazionale degli investimenti sulla rete ferroviaria.

Di aerei, nell’attesa che le trattative con Bergamo riprendano, per ora nessuna traccia. Ma il Cipe ha detto comunque sì al progetto bresciano, definendo prioritario nell’ambito della valorizzazione delle reti regionali il collegamento ferroviario Brescia-Montichiari. A disposizione ci sono 250 milioni di euro per realizzare il raddoppio della ferrovia Brescia-San Zeno, ora a binario unico, l’elettrificazione della ferrovia San Zeno-Ghedi, ora a trazione diesel e la realizzazione ex-novo di un raccordo ferroviario dalla stazione di Ghedi a Montichiari.

Un raccordo che costituisce un’alternativa al famigerato shunt che avrebbe dovuto portare direttamente l’Alta velocità in zona aeroporto. Progetto tramontato che ora lascia spazio a questo nuovo disegno. Il Comune di Brescia e la Provincia fanno appello ai parlamentari bresciani affinché si attivino per sostenere la conclusione dell’iter approvativo del nuovo Contratto di programma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA