Martedì 05 Settembre 2006

Morta la donna travolta a Dalmine da un’auto finita sul marciapiede

È morta nella serata di ieri agli Ospedali Riuniti, la donna investita sul marciapiede a Dalmine da un’utilitaria, uscita di strada dopo uno scontro con un’altra auto.La vittima è una immigrata di origine ucraina, Olha Yazlovitska, 54 anni, badante presso una famiglia di Dalmine. A quanto sembra, la donna risiedeva sola in città.L’incidente era accaduto nel primo pomeriggio di lunedì 4 settembre, verso le 14, e la dinamica è ancora al vaglio della polizia locale di Dalmine, intervenuta per rilievi e accertamenti. Tuttavia, secondo una prima ricostruzione, la badante stava percorrendo a piedi via Borgo Frati quando è stata travolta da una Lancia Y finita sul marciapiede. L’auto, condotta da una 50enne di Bergamo, si era appena scontrata con una monovolume guidata da un 34enne di Dalmine. Mentre i conducenti dei due veicoli sono usciti illesi dallo scontro, le condizioni della donna ucraina sono subito apparse gravi: soccorsa dal 118, è stata trasportata ai Riuniti, e ricoverata con prognosi riservata. Purtroppo le sue condizioni si sono progressivamente aggravate.(05/09/2006)

g.francinetti

© riproduzione riservata