Venerdì 07 Gennaio 2005

Nebbia: 17 voli dirottati a Orio al Serio Scarsa visibilità nella Basse e sull’autostrada

L’arrivo della nebbia ha portato i primi problemi sulla viabilità, soprattutto extraurbana e autostradale, ed anche la prima giornata di superlavoro allo scalo di Orio al Serio.

Per quanto riguarda le strade una nebbia molto fitta è calata su buona parte della Lombardia, riducendo ovunque a poche decine di metri la visibilità su strade e autostrade, e anche in molti centri abitati del pavese, del mantovano e del cremonese. Le situazioni più difficili per il traffico sono, da Milano, lungo le autostrade per Genova, per Venezia, sulle tangenziali e lungo l’ Autosole dove, in presenza di banchi, non si vede oltre trenta metri.

La comparsa della nebbia ha sottoposto ad un intenso lavoro gli operatori dell’aeroporto di Orio al Serio: al normale traffico quotidiano di arrivi e partenze, in particolare dei voli low coast, si sono aggiunti da pomeriggio fino a sera una serie di dirottamenti da altri aeroporti. A causa della fitta nebbia che è improvvisamente scesa sugli aeroporti di Milano-Linate e Verona-Villafranca, e di Venezia, sono stati dirottati all’aeroporto di Orio ben 17 voli che trasportavano complessivamente un migliaio di passeggeri.

Nel pomeriggio dalle 12 alle 20 era già previsto l’arrivo di oltre 30 voli, cui si sono aggiunti gli altri 17 di diverse compagnie aeree e provenienti da diversi aeroporti d’Europa. Allo scalo di Linate sono stati cancellati alcuni voli provenienti da Francoforte e Vienna. Situazione analoga nel mattino allo scalo della Malpensa con cancellazione di voli in arrivo da varie città europee.

(07/01/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags