Mercoledì 01 Aprile 2009

Nel programma di investimenti Anas spunta la quarta corsia Milano-Brescia

La A4 Milano-Brescia fa un passo avanti verso l'ampliamento. Il passaggio dell'autostrada lombarda da tre a quattro corsie è infatti previsto all'interno di un programma di investimenti per il potenziamento della rete autostradale a pedaggio, definito dalle società concessionarie in seguito al recente rinnovo delle convenzioni con l'Anas.

Al momento di concreto (in termini di tempi e di progettazione) si può dire poco, ma l'inserimento dell'ampliamento in un programma preciso è un primo segnale importante. Il pacchetto, che comprende anche la realizzazione della tratta lombarda della Torino-Milano e l'allargamento di altre tratte autostradali, mette in campo complessivamente oltre 4,2 miliardi di euro.

Complessivamente, tra lavori in corso, di prossimo avvio e programmati, l'Anas ha in Lombardia investimenti complessivi per oltre 15 miliardi di euro. Tra gli interventi programmati da qui al 2011 figura anche la tangenziale Sud di Bergamo. Intanto ieri, al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, si è svolta la conferenza di servizi sul progetto definitivo della ex strada statale 669, la cosiddetta Lecco-Bergamo, per la variante di Cisano Bergamasco.

Il dicastero ha ora 90 giorni di tempo per esaminare tutte le osservazioni emerse. Rimane da rimuovere l'ostacolo dei costi del progetto definitivo, lievitati da 26 a 53 milioni di euro. «L'appuntamento è stato un ulteriore passo avanti verso il completamento di quello che resta l'obiettivo fondamentale e strategico per l'intera viabilità del territorio lecchese e bergamasco», ha commentato al termine dell'incontro il sottosegretario di Stato Roberto Castelli.

r.clemente

© riproduzione riservata