Martedì 21 Marzo 2006

Nel solaio una serra per la marijuanaarrestato un ventunenne di Albino

I carabinieri lo hanno sorpreso a spacciare in una strada del centro di Albino poi, nella perquisizione del suo appartamento i militari hanno scovato alcune piantine di marijuana e un vero kit per il confezionamento della droga. Per questo è finito in cella uno studente ventunenne di Albino. Il solaio della sua abitazione era stato trasformato in una piccola serra, dove veniva coltivava la marijuana. Il giovane è stato sorpreso nella tarda serata di venerdì scorso mentre stava cedendo - secondo le accuse dei militari - 4,2 grammi di cocaina a un altro giovane, di professione cameriere e residente in Valle Brembana (è stato segnalato alla prefettura di Bergamo come assuntore). Il ventunenne sorpreso a spacciare è stato arrestato e i carabinieri hanno poi provveduto a perquisire la sua abitazione. In casa sono stati trovati altri 124,5 grammi di marijuana e 2,3 grammi di cocaina, ma anche diversi strumenti per il confezionamento delle dosi di droga: un bilancino di precisione, due termometri elettronici che si usano per misurare la temperatura e l’umidità degli ambienti, tre coltelli a serramanico e un coltello a mezza luna. Trovati e sequestrati anche 350 euro in contanti: si tratterebbe, secondo le accuse dei carabinieri, dei soldi incassati con lo spaccio della droga. Ma la vera sorpresa, per i militari, si è presentata quando i carabinieri sono saliti nel solaio dell’abitazione: il locale era infatti stato completamente trasformato in una serra. Solo che, invece dei fiori, il ventunenne coltivava la droga. Precisamente delle piantine di marijuana, che il giovane provvedeva ad arieggiare utilizzando un ventilatore. Complessivamente i carabinieri di Albino hanno sequestrato sei piante e smantellato la serra con la droga. (21/03/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags