Mercoledì 27 Febbraio 2008

Niente blocco: targhe alternesabato 1 e domenica 2 marzo

Niente blocco totale del traffico, ma targhe alterne sabato e domenica. Lo ha deciso la Giunta comunale di Bergamo, facendo finalmente chiarezza sul provvedimento che intendeva adottare per limitare la concentrazione di smog che si è registrata in questi giorni (polveri sottili in città a 118 microgrammi per metro cubo nella giornata di martedì, contro un valore limite di 50). La Giunta, convocata in via straordinaria sul tema, ha considerato anche il fatto che domenica è in programma la sfilata dei carri di Mezzaquaresima, che richiama a Bergamo dalle 25 alle 30 mila persone.

Sabato, 1° marzo, potranno dinque circolare i veicoli con targa dispari; domenica, 2 marzo, quelli con la targa pari. In entrambe le giornate il provvedimento sarà in vigore dalle 8 alle 20 e riguarderà tutti i tipi di veicoli, da Euro 0 a Euro4. La percentuale stimata di riduzione del traffico in occasione delle targhe alterne è del 30%.

È stato anche ipotizzato, se i livelli di smog non caleranno, che si possa andare a targhe alterne anche mercoledì 5 e giovedì 6 marzo.

Il comunicato del Comune: confermato lo stop del 9 marzo (9,30-17,30)
«A seguito della decisione della Regione di non assumere provvedimenti immediati per tutto il territorio lombardo che avrebbero avuto un decisivo impatto sulla qualità dell’aria - si legge in una nota di Palafrizzoni -, la Giunta ha accantonato la proposta di un blocco totale del traffico per domenica 2 marzo, proposta che era stata portata al tavolo regionale per essere condivisa. Domenica 2 marzo comunque la città sarà parzialmente chiusa al traffico per la festa di mezza Quaresima, tradizionale sfilata di carri allegorici e gruppi con il rogo della vecchia. 

Ricordiamo invece - continua il Comune - che domenica 9 marzo ci sarà l’ultima domenica ecologica programmata della città di Bergamo. Quella del 13 aprile, considerata la concomitanza con le elezioni politiche, viene invece annullata. Domenica 9 marzo dalle ore 9.30 alle ore 17.30 l’intero territorio comunale sarà chiuso alla circolazione dei veicoli privati. Come già positivamente già sperimentato nelle scorse domeniche ecologiche (18 novembre, 20 gennaio, 17 febbraio), non sarà permessa la circolazione nemmeno ai veicoli Euro 4, che normalmente circolano nelle domeniche "ecologiche": il loro numero è diventato fortunatamente tale - rispetto ai veicoli più vecchi e inquinanti - che la loro presenza rende quasi inavvertibile la chiusura al traffico. Obiettivo delle chiusure è infatti, oltre a contribuire all’abbattimento delle PM10, rendere concreta la possibilità di una città libera dalle auto. Potranno pertanto circolare, oltre ai consueti autorizzati, i veicoli a Gpl o Metano». (27/02/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags