Mercoledì 29 Settembre 2010

Non c'entra niente con la rapina
La foto scagiona un bergamasco

Accusato di una rapina in banca, è stato scagionato grazie a una fotografia. Demetrio Zappella, 48 anni, bergamasco originario di Trescore Balneario, è stato assolto dal Tribunale di Mantova nel processo che lo vedeva imputato per un colpo messo a segno l'anno scorso in un istituto di credito di Castiglione delle Stiviere, nel Mantovano.

Una perizia antropometrica condotta su un fotogramma della videosorveglianza della banca ha infatti escluso che Zappella fosse il rapinatore filmato durante il raid in banca. Il colpo di cui era accusato il bergamasco è avvenuto il 29 gennaio 2009 alla banca Carige. A convincere gli inquirenti che Zappella fosse uno degli autori del colpo nella filiale mantovana c'era un'immagine ripresa dal sistema di videosorveglianza della banca e acquisita dagli investigatori.

Leggi di più su «L'Eco di Bergamo» di mercoledì 29 settembre.

a.ceresoli

© riproduzione riservata