Giovedì 23 Gennaio 2014

Nuova ondata di maltempo

A fine mese l’inverno alza la voce

Nuovi temporali in vista(AP Photo/Channi Anand)

«È imminente una nuova ondata di maltempo sull’Italia, questa volta dai connotati più invernali». Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: «Una nuova perturbazione porterà piogge e temporali entro venerdì soprattutto al Nordest e al Centrosud; precipitazioni scarse, se non localmente assenti, sul Nordovest dove avanzeranno schiarite».

Anche in quest’occasione non mancheranno fenomeni localmente intensi, in particolare tra Toscana, Lazio, Campania, Basilicata occidentale e Calabria tirrenica, ma entro venerdì pure su medio versante adriatico e Salento; forte instabilità, infine, sulle Isole. Il tutto verrà accompagnato da un rinforzo dei venti con Maestrale impetuoso sulla Sardegna, dove si potranno sfiorare raffiche di 100km/h, bora sull’alto Adriatico, Tramontana sulla Liguria, tra Ponente e Ostro altrove; possibili mareggiate specie al Centrosud, con difficoltà nei collegamenti con le Isole minori.

Arriva la neve sui rilievi, anche a quote basse, con clima più freddo. «Torna la neve sulle Alpi oltre 500-800m, specie orientali - prosegue Ferrara - fiocchi in calo sin verso i 300-600m anche sull’Appennino tosco-emiliano entro venerdì». Neve pure sulla restante dorsale appenninica, fin verso 800-1200m su quella centrale (anche più in basso sulle alte Marche), in calo fino a 1000-1400m su quella meridionale; rovesci di neve, infine, sulla Sardegna fin sotto i 1000m. Le temperature saranno in calo ma attenzione: non piomberemo nel gelo, semplicemente torneremo più in linea con le medie del periodo.

«Nel weekend ancora instabilità su adriatiche, al Sud e sulle Isole - concludono da 3bmeteo.com - con piogge e rovesci sparsi, localmente a sfondo temporalesco e accompagnati da grandine; nevicate sull’Appennino centro-meridionale in calo anche fin sotto gli 800-1000m. Tempo in miglioramento al Nord e Toscana, sebbene con periodico transito di stratificazioni e qualche fiocco di neve sulle Alpi di confine». Nella prossima settimana l’Inverno potrebbe infine alzare la voce, con nuove perturbazioni, clima più freddo e neve al Nord a quote collinari se non a tratti fino in pianura, a quote basse anche al Centro.

© riproduzione riservata