Oltre 240 le vittime del terremoto «Temiamo bilancio peggiore dell’Aquila»

Oltre 240 le vittime del terremoto
«Temiamo bilancio peggiore dell’Aquila»

Il bilancio delle vittime del Sisma in Centro Italia, aggiornato dal Dipartimento della Protezione Civile, è di 241 morti e non di 247 come comunicato precedentemente.

«Ma si tratta di un numero aperto: la tragedia potrebbe avere dimensioni peggiori di quella dell’Aquila», ha detto questa mattina Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile. La Prefettura di Ascoli ha rivisto il dato per la zona di Arquata riducendolo da 57 a 46 deceduti. Nell’area di Amatrice e Accumuli il numero ufficiale sale invece da 190 a 195. Il bilancio è però ancora provvisorio. È stata operata nella notte nell’ospedale di Ascoli Piceno, e sta bene, Giorgia, la bimba di 10 anni rimasta per 16 ore sotto le macerie della sua casa a Pescara del Tronto e salvata ieri sera. Sono al momento 215 le persone estratte vive dalla macerie dai Vigili del Fuoco. Nell’area del terremoto sono presenti con 2.027 uomini e 400 mezzi che «possono aumentare in qualsiasi momento se necessario».

La procura di Rieti, nell’ambito delle indagini già in corso da ieri sul sisma che ha colpito la zona di Amatrice, ha aperto un unico fascicolo ’contenitore’ con l’ipotesi di reato di disastro colposo per fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice e il campanile crollato ad Accumoli. L’inchiesta è coordinata dal procuratore capo Giuseppe Saieva ma sono impegnati tutti i magistrati della procura reatina. Saieva ha compiuto un primo sopralluogo ieri disponendo una serie di sequestri. Ma il Sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci ha dichiarato che non c’è stata ’imperizia’ nel restauro del campanile nella chiesa di Accumoli che ieri è crollato per il sisma uccidendo quattro membri di una famiglia. Secondo quanto accertato dal sindaco di Amatrice ’all’Hotel Roma di Amatrice alloggiavano 32 persone, non 80 come si pensava all’inizio. Ne hanno tirate fuori 4, ora potrebbero essercene altri 2. Il resto o sono morti o sono feriti’. Molti sono riusciti a fuggire prima del crollo. Dall’inizio dello sciame sismico e fino alle 7 di oggi sono state registrate 460 scosse, solo 2 hanno superato 5 di magnitudo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA