Sabato 28 Marzo 2009

Onorificenze pontifice
per tre laici bergamaschi

Tre laici bergamaschi hanno ricevuto questa mattina onorificenze pontificie. Sono Enrica Beccaria, vedova Bazzano, di Clusone, il principe Alberto Giovanelli, di Bergamo e Luigi Maffeis, di Vertova. A loro il vescovo ausiliare emerito, monsignor Lino Belotti, si è rivolto così: «Vi ringrazio per quanto avete fatto e continuate a fare per la Chiesa di Bergamo. Per tutti siete un vero esempio di vita cristiana vissuta e testimoniata. Vi incoraggio a continuare nei vostri impegni pastorali».

Enrica Beccaria, 79 anni, è stata insignita della Croce «Pro Ecclesia et Pontifice», conferita a laici o ecclesiastici per le benemerenze verso la Chiesa e la persona del Sommo Pontefice. Da oltre vent'anni vive la sua vedovanza a totale servizio della comunità parrocchiale impegnandosi gratuitamente sia nella segreteria della parrocchia ogni giorno della settimana, sia nel disbrigo di pratiche e amministrazione.

Il principe Alberto Giovanelli, 68 anni, sposato con cinque figlie, ha ricevuto il titolo di cavaliere di San Gregorio Magno. Persona di notevole spessore culturale e impegnato nella promozione di una cultura illuminata dai principi cristiani, è già cavaliere del Sovrano Ordine di Malta. Per lunghi anni è stato presidente del Lions Club dell'Alta Valle Seriana, adoperandosi anche per il restauro della chiesa di Sant'Anna in Clusone.

Luigi Maffeis, 83 anni, sposato con tre figli, ha ricevuto il diploma cavaliere di San Silvestro. Ha trascorso la vita al servizio del Seminario vescovile dapprima a Clusone e poi a Bergamo come custode, mentre nel contempo lavorava come operaio in una azienda. Dal 1990 è portinaio volontario del Seminario.

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags