Martedì 20 Dicembre 2005

Operazione antimafia in SiciliaUn arresto anche a Treviglio

C’è anche un arresto effettuato a Treviglio, con il concorso della squadra mobile della questura di Bergamo, nell’operazione antimafia che ha permesso di sgominare un’organizzazione criminale formata da persone di Gela, in Sicilia. L’uomo arrestato a Treviglio è Giuseppe Novembrini, 33 anni, di Gela. Da qualche anno si trovava nella Bergamasca ed era in regime di sorveglianza speciale. Le accuse per le quali sono stati emessi complessivamente 10 ordini di custodia cautelare in carcere sono di estorsione aggravata e associazione mafiosa.I destinatari dei provvedimenti farebbero parte di Cosa Nostra e della «Stidda»: dal ’92, dopo gli anni della guerra di mafia a Gela, avrebbero firmato un armistizio, tuttora valido e rispettato, dividendosi le zone di influenza criminale e collaborando nel racket delle estorsioni e nei traffici di stupefacenti. A quattro degli indagati i provvedimenti restrittivi sono stati notificati in carcere, dove si trovano già detenuti per altri reati. 

Le persone coinvolte nell’operazione - compreso il Novembrini - avrebbero avuto un ruolo di esattori per conto delle cosche, raccogliendo il «pizzo» in particolare dalla cooperativa agricola gelese, composta da 212 soci, «Agro verde» fondata nell’aprile ’94 che opera nella distribuzione di ortaggi fiori e frutta.

(20/12/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags