Giovedì 13 Gennaio 2005

Orio al Serio, per l’aeroporto un 2004 da record

Per l’aeroporto bergamasco di Orio al Serio il 2004 è stato un anno da record, con un movimento complessivo di 3 milioni 338mila passeggeri e un incremento rispetto al 2003 del 17,3%. Al trend di crescita hanno contribuito sia i voli di linea, con oltre 2 milioni 700 mila passeggeri (+16,8% rispetto al 2003), sia i voli charter(+20,8%). L’impiego di velivoli di nuova generazione, ad elevata capacità di trasporto, da parte dei vettori che operano sull’aeroporto di Orio al Serio ha consentito di trasportare un numero maggiore di passeggeri e nel contempo diminuire il movimento complessivo degli aeromobili nella misura del 6% rispetto al 2003, equivalente a tremila movimenti in meno nell’intero anno. Lo stesso effetto si è prodotto nel settore delle merci aeree. I voli courier, il cui numero si è ridotto leggermente, hanno consentito di mantenere l’attività dei corrieri espresso sugli stessi livelli del 2003 grazie alla migliore efficienza e capacità di carico degli aeromobili in servizio. Nel 2004 sono state movimentate 130mila tonnellate di pacchi(+1,8%).

intanto da Buenos Aires trapela la notizia di un interessamento dell’uomo d’affari argentino Eduardo Eurnekian, già socio di Volare Group, per un ingresso nel capitale dell’italiana Sea per partecipare alla gestione degli aeroporti di Milano e di Bergamo. Eurnekian controlla attraverso «Corporacion America» la società «Aeropuertos 2000» (AA2000) che gestisce insieme alla Sea (36%) 32 scali argentini ed è responsabile anche delle attività degli aeroporti di Montevideo (Uruguay), Guayaquil (Ecuador) e Zvartnots (Armenia). Il presidente di AA2000, Ernesto Gutierrez, ha indicato al quotidiano di Buenos Aires «El cronista» che l’operazione riguardante l’Italia si concretizzerebbe in aprile.

(13/01/2005)

acampoleoni

© riproduzione riservata

Tags