Sabato 19 Febbraio 2005

Orio-Roma: Alitalia pronta al volo

«Il volo c’è, ma il nome non lo faccio... Diciamo solo che è una primaria compagnia che vola già a Roma da Malpensa e Linate». Ilario Testa, presidente della Sacbo, gioca a fare il misterioso, ma nemmeno tanto. Visti gli indizi, l’identikit della compagnia che da fine aprile-inizio maggio tornerà a collegare Orio al Serio con Fiumicino è abbastanza intuibile: Alitalia, la sola che vola a Roma dai due scali milanesi. Bocche cucite a Orio al Serio, ma che l’accordo sia praticamente fatto lo si capisce quando Testa ringrazia «il ministro Mirko Tremaglia e il senatore di Forza Italia Vittorio Pessina per il loro apporto decisivo in questa vicenda».

Secondo indiscrezioni saranno due i voli giornalieri da Bergamo: il primo con partenza alle 8, il secondo alle 19, entrambi atterreranno a Fiumicino dopo un’ora. Dallo scalo romano sono previsti due voli di ritorno: alle 17 e alle 21. La relazione sarà effettuata con un Md80 da 130-150 posti. E non è nemmeno escluso che nel caso il collegamento dia buoni risultati, a settembre la compagnia di bandiera introduca un terzo volo giornaliero. Nell’attesa è prevista una navetta bus da Linate a Orio al Serio in concomitanza con l’aereo in arrivo allo scalo milanese alle 14.20 proveniente da Roma.

Orio si era ritrovata orfana del volo per Roma dallo scorso 20 novembre, quando la compagnia low cost VolareWeb ha chiuso i battenti, ad epilogo di una crisi ampiamente annunciata. Ora si attende solo l’atto finale da parte di Alitalia, ma non è un mistero che nelle ultime settimane i contatti tra la Sacbo - società che gestisce lo scalo di Orio al Serio - e la compagnia di bandiera si erano molto intensificati. E non lo è neppure il fatto che Alitalia abbia particolarmente gradito il «no grazie» di Sacbo a Ryanair quando la compagnia irlandese è arrivata a bussare alle porte di Orio chiedendo di poter cominciare lo sbarco sulle rotte nazionali da qui, da un Milano (Orio)-Roma (Ciampino) che suonava come una vera e propria dichiarazione di guerra nei cieli italiani. Ryanair ha così ripiegato su Montichiari, e i suoi rapporti con Sacbo si sono un attimo raffreddati, anche se da venerdì partono i collegamenti low cost con Eindhoven, Oslo Torp, Liverpool, Newcastle, Siviglia e Saragozza.

(19/02/2005)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags