Venerdì 16 Dicembre 2005

Orio, un progettoper ridisegnare l’aeroporto

Un nuovo parcheggio da 1.500 posti a ovest – in un’area destinata a ospitare anche la dogana e gli uffici delle compagnie aeroportuali – per cominciare. E poi il ridisegno complessivo dell’attuale aerostazione di Orio al Serio, collegata a Oriocenter con una nuova galleria commerciale. È il progetto della Finser di Antonio Percassi, progetto che a breve sarà presentato ai soci bergamaschi del Patto di sindacato che detiene il 50,02 per cento di Sacbo, la compagine che guida Orio al Serio. Bocche ancora cucite sulla tipologia del progetto: si sa solo che è di altissima qualità architettonica e con dei tratti fortemente innovativi. Un «restyling» sia esterno e sia interno per adeguare tutti i servizi, commerciali e non, alle esigenze di un aeroporto che ha tagliato da poco il traguardo dei 4 milioni di passeggeri e che è diventato ormai una delle porte privilegiate di accesso verso Milano. I lavori dovrebbero durare tre anni.(16/12/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags