Venerdì 19 Settembre 2014

Palafrizzoni, tagliando in corso

Al via un mini valzer di dirigenti

Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo

Una nuova mansione di qua, qualche taglio di là, spostamenti di peso. Il neodirettore generale di Palafrizzoni, Michele Bertola ha cominciato ad abbozzare ruoli e funzioni dei dirigenti. Un mini valzer, per cominciare.

Gli assetti più rilevanti riguarderebbero il sociale, dove c’è in arrivo Gaspare Passanante, che raccoglierebbe il testimone da Massimo Chizzolini. Ai contratti e appalti è invece attesa Erminia Carbone che lascerebbe Cultura e turismo per prendere il posto di Giovanni Cappelluzzo cui resterebbe però la delega all’Unesco.

C’è poi Massimo Casanova, destinato si dice a lasciare Mobilità ecologia e ambiente per quei Sistemi informativi e innovazione finora retti da Diego Finazzi assieme al Patrimonio.

Altri due dirigenti – Dario Tadè e Giorgio Cavagnis – verranno toccati dalla riorganizzazione sommando nuove mansioni a quelle già svolte: il primo si occuperà, oltre che di Urbanistica e Politiche del territorio, di Mobilità, mentre il secondo ai Lavori pubblici affiancherà l’Ambiente e la Riqualificazione urbana.

Non ci sono invece novità per i riconfermatissimi Vito Gritti all’Avvocatura del Comune, Elena Pasini (Bilancio e servizi finanziari), Dario Mazza (Strade e parcheggi), Giacoma Giaccone (Affari istituzionali) e Nicola Cimmino (Edilizia privata e commercio).

© riproduzione riservata