Pandemia in Italia: sale l’incidenza ma l’Rt resta stabile. Nuova variante dal Sudafrica: stop ai voli
Personale sanitario impegnato in Terapia intensiva

Pandemia in Italia: sale l’incidenza ma l’Rt resta stabile. Nuova variante dal Sudafrica: stop ai voli

Desta allarme per la grande quantità di mutazioni a cui può dar vita, che hanno fatto aumentare i casi in quel Paese di 10 volte in un mese.

Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid mentre resta «stabile» l’indice di trasmissibilità Rt. L’incidenza settimanale a livello nazionale continua dunque ad aumentare: 125 per 100mila abitanti (19/11/2021-25/11/2021) contro 98 per 100mila abitanti della scorsa settimana (12/11/2021-18/11/2021, dati flusso Ministero Salute). Nel periodo 3/11 - 16/11/2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato invece pari a 1,23 (range 1,15 - 1,30), stabile rispetto alla settimana precedente (quando era pari a 1,21) e al di sopra della soglia epidemica. Lo rileva il monitoraggio settimanale della Cabina di regia, come riporta l’Iss nella mattinata di venerdì 26 novembre.

In forte aumento il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (23.971 contro 15.773 della settimana precedente). La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile (34% vs 34% la scorsa settimana). Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (45% vs 45%), come anche la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (21% vs 21%).

Sarà il Friuli Venezia Giulia l’unica regione che da lunedi 29 novembre si troverà nella fascia gialla. Secondo quanto si apprende, infatti, l’ordinanza di oggi del ministero della Salute riguarderà solo questa regione.

Intanto è stata individuata in Sudafrica una nuova variante del Covid-19. Una variante alla quale oggi l’Oms dovrebbe assegnare il nome, e che desta allarme per la grande quantità di mutazioni a cui può dar vita, che hanno fatto aumentare i casi in quel Paese di 10 volte in un mese.

«Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini. I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529. Nel frattempo seguiamo la strada della massima precauzione». Queste le parole del Ministro della Salute, Roberto Speranza nella mattinata di venerdì 26 novembre.

La Commissione europea proporrà, in stretto coordinamento con gli Stati membri, di interrompere i voli dalla regione dell’Africa meridionale a causa della variante B.1.1.529». Lo ha annunciato su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von del Leyen.

In Italia, in attesa delle ormai consuete ordinanze del venerdì, che potrebbero riservare sorprese a fronte di un aumento dei contagi, si fa strada l’ok dell’Aifa al vaccino Pfizer-BioNtech per i bambini tra i 5 e gli 11 anni approvato dall’Ema e la raccomandazione della terza dose agli over 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA