«Parco Suardi, vigilanza garantita» Il Comune risponde alla Lega

«Parco Suardi, vigilanza garantita»
Il Comune risponde alla Lega

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sul servizio di custodia, l’assessore Leyla Ciagà ha riposto all’interrogazione del capogruppo leghista Alberto Ribolla.

Nel mirino del Carroccio la riorganizzazione dei parchi cittadini, iniziata il 1° aprile con nuovi servizi di custodia. Con un’interrogazione Ribolla aveva chiesto all’assessore di spiegare perché al parco Suardi è stato sostituito il custode Roberto e sono stai portati via gli animali. Ciagà ha risposto: «Il servizio di guardiania è stabilito in maniera continuativa con i seguenti orari: 7-9 e 19-22. Dalle 9 alle 19 sono previsti poi tre passaggi quotidiani di controllo da parte del personale della stessa Cooperativa della Comunità che gestisce il servizio. Inoltre i volontari dell’Associazione Rangers effettuano due passaggi settimanali di controllo». Da maggio fino al 31 ottobre, poi, «il servizio quotidiano di guardiania sarà esteso a 9 ore».

La sostituzione del precedente custode, spiega l’assessore, «è l’esito della recente gara di evidenza pubblica, a cui per altro lo stesso custode ha partecipato in quanto ditta individuale». Infine, sugli animali, l’assessore spiega che «non erano di proprietà comunale bensì del precedente custode» e «tra l’altro in passato hanno destato alcune preoccupazioni da parte dei frequentatori del parco sia per motivi igienici, in quanto animali non controllati dal punto di vista veterinario, sia per motivi di pericolosità per i bambini. Gli animali comunque non sono stato allontanati, ma portati via dal precedente custode».


© RIPRODUZIONE RISERVATA