Lunedì 14 Luglio 2008

Patto di stabilità, lo stop dei Comuni bergamaschi

L’Associazione dei comuni italiani (Anci) prende posizione ancora una volta sul patto di stabilità. Nella nostra provincia sono dodici i Comuni che hanno «sforato» il tetto nel 2007, un numero non trascurabile: secondo Claudio Armati, presidente dell’Associazione dei Comuni bergamaschi, «il fatto che i Comuni che non lo hanno rispettato siano di diversi orientamenti politici dovrebbe far riflettere. Su molti di loro incombe la scure delle sanzioni. Ma quasi sempre sono Comuni con i conti a posto, e vengono penalizzati ingiustamente. Questa norma va quanto meno rivista e modulata sulle situazioni particolari dei diversi Comuni. E nel 2009 potrebbe essere ancora peggio, perché la finanziaria prevede che anche chi ha rispettato il patto lo migliori ulteriormente ». E dello stesso parere sono molti dei sindaci dei paesi coinvolti: con queste norme, dicono, si rischia di non poter fare le opere che servono alla gente.(14/07/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags