Martedì 09 Dicembre 2003

Peia trova i soldi e finisce la palestra

Verrà finalmente completata la palestra comunale delle scuole elementari, le cui vicende, oggetto di polemiche e contestazioni che si trascinavano ormai da una dieci d’anni.

L’attuale Amministrazione comunale, fin dal suo insediamento, aveva manifestato il proposito di dare la priorità, nella realizzazione delle opere pubbliche, al completamento della palestra che era rimasta per anni incompiuta e ferma allo scheletro in cemento armato, anzi era stata adibita a centro di raccolta differenziata di materiali riciclabili.

L’intervento del Comune, iniziato alla fine di settembre ad opera dell’impresa Edilstrade di Peia, su progetto dello studio dell’ingegner Giuliano Visinoni (coadiuvato dallo studio dei geometri Imberti di Peia) e relativo al 1° lotto funzionale, riguarda la sistemazione dell’interno della struttura. Col primo intervento si provvederà al completamento del corpo principale destinato all’impiantistica sportiva con la realizzazione del campo per la pallacanestro, della pallavolo e del calcetto a cinque giocatori. Si prevede inoltre, la sistemazione della centrale termica, l’impianto di riscaldamento a pavimento e la creazione di un deposito attrezzi al servizio delle attività sportive. Le principali opere riguardano la formazione di un vespaio aerato sotto il piano di calpestio su cui verrà realizzata una pavimentazione in vinilico adatta alla pratica della pallavolo e della pallacanestro nonché degli altri sport. Verranno montati dei serramenti con caratteristiche di anti sfondamento e di taglio termico.

Con il 2° lotto, infatti, verranno realizzati i nuovi spogliatoi per le squadre e gli arbitri (e per gli alunni e gli insegnanti), i locali accessori per l’attività sportiva, i servizi igienici per il pubblico, i locali tecnologici tra cui la sala per alloggiare le unità di trattamento aria.

Nel secondo intervento è prevista anche la formazione di un ballatoio metallico lungo tutto il perimetro della palestra riservato al pubblico, raggiungibile sia mediante scala che mediante un ascensore, collegato direttamente con il cortile esterno delle scuole. Queste saranno collegate direttamente alla palestra attraverso una scala esterna in calcestruzzo, coperta.

La fine dei lavori del 1° lotto, che comporteranno una spesa pari a 258 mila euro (200 milioni di vecchie lire sono stati acquisiti a fondo perduto, il resto verrà finanziato con mutuo), è prevista per il febbraio del 2004 e l’inaugurazione dell’opera finita a marzo.

(09/12/2003)

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags