Giovedì 15 Gennaio 2004

Pendolari, bonus treni: rimborsi dal 22 gennaio

Dal 22 gennaio più di 89.000 abbonati Trenitalia in Lombardia potranno richiedere il bonus recandosi nelle biglietterie e nei punti vendita presenti sul territorio. Sono infatti 15 le direttrici della Lombardia che in novembre hanno superato l’indice di affidabilità del servizio del 6,25%. Tra queste vi sono tre linee che trasportano i pendolari bergamaschi:  la Milano-Bergamo, via Carnate (indice 10,07%); la Bergamo-Treviglio- Cremona (8,27%) e la Milano-Bergamo, via Treviglio (8,29%). Le altre linee sono: Milano-Novara-Vercelli, Milano-Varese-Porto Ceresio, Milano-Arona-Domodossola, Milano-Gallarate-Luino, Seregno-Carnate-Usmate, Milano-Treviglio-Cremona, Brescia-Cremona, Milano-Codogno-Cremona-Mantova, Milano-Codogno-Piacenza, Milano-Pavia-Stradella-Piacenza, Pavia-Casalpusterlengo-Codogno e Milano-Mortara-

Alessandria. Su www.trasporti.regione.lombardia.it sono disponibili i dati relativi all’indice di affidabilità registrato dalle singole direttrici in novembre.

Cos’è il bonus - Il bonus è il riconoscimento da parte della Regione Lombardia ai pendolari di una forma di indennizzo in caso di mancato rispetto da parte di Trenitalia o di Ferrovie Nord Milano dello standard minimo di puntualità dei treni.

Il valore del bonus - Per gli abbonamenti mensili a Tariffa Unica Regionale il riconoscimento del bonus dà diritto a uno sconto del 10% sull’acquisto di un nuovo abbonamento venduto a Tariffa Unica Regionale. Per gli abbonamenti annuali venduti a Tariffa Unica Regionale, il cui prezzo risulta già fortemente scontato (meno 20 per cento rispetto all’acquisto di 12 abbonamenti mensili), il riconoscimento del bonus dà diritto al rimborso del 5 per cento del prezzo dell’abbonamento, se il valore soglia dell’indice di affidabilità è stato superato tutti i mesi; in caso contrario, il rimborso sarà proporzionale ai mesi in cui è avvenuto il superamento.

(15/01/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags