Per cosa si usa l’aspirapolvere? Risucchiare 2.800 € al distributore

Per cosa si usa l’aspirapolvere?
Risucchiare 2.800 € al distributore

Hanno utilizzato un aspiratore a batteria per prelevare dalla colonnina pagobancomat di una stazione di rifornimento tutti i 2.800 euro in banconote contenuti.

Sono i malfattori entrati in azione nella notte tra domenica e lunedì a Casirate, al distributore Agip situato lungo la ex statale 472, via Dante in quel tratto nord del paese. A stabilirlo non sono le poco chiare immagini registrate dal sistema di videorveglianza, ma quanto dedotto dal gestore e quindi dai tecnici intervenuti per riparare l’apparecchio.

Il filmato, infatti, non permette di vedere completamente l’individuo che alle 3,20 di lunedì 17 novembre agisce davanti alla colonnina, sembra senza complici. A quell’ora il ladro si presenta davanti all’apparecchio per il pagamento self-service. Dopo avere con un apposito attrezzo scardinato la bocca mangiasoldi, si è creato lo spazio per mettere in atto una tecnica poco usata, se non nuova in furti del genere.

Il colonnino pagobancomat scardinato

Il colonnino pagobancomat scardinato
(Foto by Luca Cesni)

Il frontale dove solitamente si appoggiano le banconote prima dell’erogazione di carburante è stato divelto e gettato a terra. A quel punto lo scassinatore notturno ha sfruttato lo spazio di cinque centimetri per inserire al suo interno molto probabilmente un tubo in gomma, collegato a un piccolo aspirapolvere a batteria. Il ladro avrebbe collocato il tubo nel contenitore alto una trentina di centimetri e profondo venti, risucchiando tutte le banconote contenute al suo interno.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 18/11/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA