Martedì 17 Giugno 2008

Per il pagamento dei bolliLa Regione prende tempo

Lunedì 16 giugno a Milano si è svolto l’incontro tra le associazioni dei consumatori e i rappresentanti regionali per il «pasticcio» riguardante le richieste - da parte dei Regione Lombardia - di documentazione attestante l’avvenuto pagamento dei bolli auto per gli anni 2005/2006. Federconsumatori ha avanzato alcune proposte che potrebbero risolvere il problema:1°) slittamento dei termini per consentire a chi ha ricevuto le “famigerate” lettere di svolgere le ricerche necessarie;2°) istituire un numero verde gratuito (e PRESIDIATO) al quale chi può dimostrare di avere pagato possa accedere;3°) stipulare, da parte della Regione Lombardia, un accordo con le Poste, in modo tale che coloro i quali sono in regola possano spedire gratuitamente la copia attestante quanto già versato.A fronte di questi suggerimenti, la risposta dei funzionari regionali è stata quella di spostare il problema a fine luglio. «In mancanza di risposte soddisfacenti, in attesa di disposizioni e correzioni che la Regione Lombardia vorrà introdurre e comunicare - si legge in una nota di Federconsumatori Bergamo - Federconsumatori Bergamo consiglia a chi è in possesso della documentazione che dimostra l’avvenuto pagamento di quanto contestato, di non spendere ulteriore tempo e denaro. Da parte nostra faremo il possibile per evitare ritorsioni, anche se non siamo in grado di garantire che questa scelta non verrà sanzionata con applicazione di mora: sosteniamo che è ingiusto essere costretti a pagare per disfunzioni burocratiche e per dimostrare di avere pagato l’ennesima tassa». (17/06/2008) 

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags