Giovedì 27 Novembre 2008

Piano orari, Trenitalia accoglie le richieste dei pendolari

«Ci sono spiragli di miglioramenti, ma restano ancora aperti alcuni nodi critici» È questa la dichiarazione dei pendolari bergamaschi. Dopo le polemiche scoppiate a causa di un orario dei treni che prolungava i tragitti e riduceva i treni in partenza e arrivo da Bergamo, nella serata di giovedì 27 novembre il Comitato pendolari bergamaschi ha incontrato a Milano l’assessore ai Trasporti Raffaele Cattaneo e i rappresentanti di Trenitalia e Rfi.«L’assessore Cattaneo ci ha garantito che le nostre quattro principali richieste in merito al nuovo piano orari saranno prese in considerazione» spiegano i rappresentanti bergamaschi. Si tratta di quattro modifiche del piano precedentemente proposto da Trenitalia e che andrà in vigore il 14 dicembre prossimo: «Da 12 gennaio sarà inserito un nuovo treno che partirà da Brescia intorno alle 7 e raggiungerà Bergamo alle 7.55 - spiegano i pendolari -. Inoltre la Regione ci ha garantito che i treni delle 17.32 e delle 18.32 da Milano Lambrate non fermeranno in tutte le stazioni come precedentemente proposto: con due fermate in meno recupereremo così qualche minuto nel tragitto». E poi ancora: «Il Pirellone ci ha garantito per i tre treni che viaggiano sulla nostra tratta una composizione rinforzata: un convoglio con sette carrozze e altri due con otto». Ultima richiesta riguarda ancora la tratta Brescia-Bergamo-Milano: «Dal 12 gennaio sarà coperto il "buco" della mattina e della sera dopo le 20 con un nuovo treno: nel frattempo il servizio sarà affettuato con un pullman». Le richieste sono state analizzate nell’incontro in Regione e recepite da Trenitalia: «Ci hanno garantito che saranno inserite nel nuovo piano orari». Piano che sarà attivo dal 14 dicembre: «Resta aperto il grave problema dei tempi di percorrenza: la tratta bergamasca continuerà infatti a viaggiare sulla linea "lenta" in attesa di passare su quella veloce. Le tempistiche non sono state ancora decise anche se Trenitalia parla dell’estate 2009». Il prossimo incontro per il piano orari è ora previsto venerdì 28 novembre alle 15. I pendolari si reincontreranno poi con il Pirellone a fine gennaio per verificare che le promesse fatte siano state mantenute. (27/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata