Mercoledì 10 Settembre 2008

Piante malate, sopralluogo in Val Seriana

Il bostrico, insetto che attacca e fa morire le piante mangiando il legno e svuotandole sotto la corteccia, costituisce un problema sempre più grave per i nostri boschi. La soluzione sarebbe quella di tagliare le piante malate, ma occorre sistemare strade e mulattiere per trasportare a valle i tronchi. Anche per monitorare questa situazione è intervenuto con un sopralluogo in Val Seriana il nuovo presidente del Comitato regionale per la Montagna, Carlo Saffioti (nella foto a fianco visiona una pianta ammalata). Oltre alla sistemazione e allla riqualificazione del sistema delle strade e sentieri di montagna e delle mulattiere sul territorio dell’Unione dei Comuni della Presolana e saffioti, che è anche presidente della Commissione regionale «Attività Produttive» si è impegnato con gli amministratori locali per la realizzazione di un caseificio all’alpeggio di Valmezzana a Monte Pora. S invito del sindaco del Comune di Songavazzo Paolo Zorzi, che ha organizzato il sopralluogo, Saffioti ha fatto visita al territorio dell’Unione dei Comuni della Presolana (comprendente i Comuni di Castione della Presolana, Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo), per constatare e approfondire personalmente le criticità e le necessità dell’area e per concordare possibili soluzioni e interventi da perseguire a beneficio e vantaggio dell’intera area montana in questione.Dopo l’incontro con gli amministratori locali presso il Municipio di Songavazzo, si è tenuto un sopralluogo che nella prima parte ha interessato la strada che porta da Monte Falecchio a Bossico e dalla quale si diramano numerosi sentieri e mulattiere, tra i quali quello per Lantana, Val di Frucc e Valle di Riganzuolo. Questi percorsi necessitano di una riqualificazione e sistemazione urgente, anche perché «solo dopo questi interventi –ha spiegato il presidente dell’Unione dei Comuni Presolana Marco Oprandi (sindaco di Fino del Monte)- sarà possibile procedere al taglio delle zone boschive interessate dal bostrico, insetto che attacca e fa morire la pianta mangiando il legno e svuotandola sotto la corteccia». Seconda tappa è stata l’alpeggio di Valmezzana, dove, come ha spiegato il sindaco di Songavazzo Paolo Zorzi, nei prossimi mesi sarà realizzato un caseificio accanto alla stalla e all’alpeggio esistenti, con annesso punto vendita di formaggi, burro e derivati dal latte prodotti direttamente sul posto.Saffioti ha assicurato al termine della visita «impegno e attenzione da parte della Regione per realizzare nel modo migliore e più veloce possibile i progetti oggi evidenziati e discussi nel sopralluogo, consapevoli anche – ha aggiunto - che contribuiranno a valorizzare ulteriormente un patrimonio naturale e paesaggistico davvero eccezionale».(10/08/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags