Venerdì 05 Dicembre 2008

Piario, operativo l’ospedale da campo dell’Ana

E’ operativo l’ospedale da campo degli alpini allestito a Piario. Dopo essere stato utilizzato in situazioni di emergenza internazionale (Kosovo, tsunami ecc), è stato ora allestito per la prima volta in Italia come unità 118 da campo a supporto dell’ attività del servizio sanitario. L’ospedale Ana dovrà ora sostituire l’emergenza-urgenza dell’ospedale di Clusone, chiuso da poco, e farà da ponte per la sanità territoriale in attesa che il nuovo ospedale di Piario, inaugurato sabato scorso, entri in funzione il prossimo 21 dicembre. Come primi interventi l’ospedale da campo ha soccorso due pazienti (un trauma in un giovane e una visita pediatrica).«La struttura impegna oltre 100 persone tra personale medico e logistico - spiega Pantaleo Lucio Losapio, general manager dell’ospedale alpini - e può prendere in carico più di 100 persone al giorno. Il personale medico è composto da volontari che da sanitari dell’ospedale di Seriate, a cui afferisce la struttura di Piario». «Una struttura di questo tipo non c’è niente che non possa affrontare - conclude Carlo Saffioti, presidente della commissione attività produttive - si può adattare alle più diverse situazioni, essendo l’ospedale da campo più attrezzato».Nel frattempo presso la Fondazione Scientifica Ospedale San Raffaele di Milano si sta svolgendo il Convegno Internazionale Corso NATO-ASI con il patrocinio della Nato (North Atlantic Traty Organization) intitolato: «Preparing Regional Leaders with the Knowledge, Training and Instruments for Information Sharing and Decision-Making against Biological Threats and Pandemics». Gli organizzatori hanno chiesto che una delegazione di partecipanti del convegno, sabato 6 dicembre alle ore 11, possa effettuare una visita all’ospedale da campo che permetterà di comprendere le dinamiche strutturali accompagnate da alta professionalità e solidarietà nell’ambito delle grandi emergenze sanitarie messe in atto dall’Ospedale Ana. L’organizzazione ha poi richiesto di poter visitare il nuovo ospedale Locatelli di Piario quale esempio di struttura sanitaria bergamasca moderna nelle tecnologie, funzionale nell’organizzazione e unica per la location ambientale.(05/12/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata