Mercoledì 03 Settembre 2014

Piazzatorre, cade un macigno

Sfondato il tetto di un’auto in sosta

Il macigno di circa un metro cubo precipitato dalla montagna

Un macigno di circa un metro cubo, precipitato dalla montagna, ha danneggiato nei giorni scorsi, sfondandone il tetto, un’auto parcheggiata in via Piazzole a Piazzatorre.

Lo smottamento si è verificato lo scorso 27 agosto, a seguito delle forti piogge di questo periodo, in una zona, peraltro, particolarmente soggetta a distacchi di materiale roccioso.

I lavori di messa in sicurezza, finanziati dalla Sede territoriale della Regione Lombardia (Ster, ex Genio civile) sono già iniziati e prevedono un’operazione di pulizia, disgaggio di altri sassi pericolanti e quindi la posa di paramassi.

«Il macigno – spiega il sindaco di Piazzatorre Valeriano Bianchi – è caduto la mattina, da un’altezza di circa venti metri, dalla scarpata che si trova a monte della strada comunale di collegamento tra Piazzatorre e Mezzoldo, in località Piazzole».

Tutto su L’Eco di Bergamo del 3 settembre

© riproduzione riservata