Venerdì 17 Ottobre 2003

Piste ciclabili: una rete da 500 km

Cinquecento chilometri. Ecco la lunghezza prevista per il complesso di piste ciclabili che collegherà tutti i comuni della nostra provincia: una rete organica e completa, per un costo stimato di 40 milioni di euro.

Il Piano provinciale delle piste ciclabili è stato presentato dall’Amministrazione di via Tasso: una rete a tre livelli, primario, secondario e locale. La Provincia ha individuato i punti forti di attrazione per le due ruote: non solo quelli legati al turismo su due ruote, ma anche quelli legati a un utilizzo della bicicletta che possa - in sicurezza - diventare alternativo all’auto.

E allora ecco nel piano spuntare anche i poli di interscambio, per esempio fra la bici e il tram delle valli, fra le due ruote e le Ferrovie. La realizzazione pratica della rete toccherà ora ai singoli comuni: se le amministrazioni locali - pur nell’autonomia di scelta del percorso all’interno del proprio territorio - seguiranno le indicazioni sui punti in cui la rete dovrà essere collegata a quella dei comuni confinanti, potranno ottenere finanziamenti da più livelli.

L’obiettivo del piano è fare in modo che la rete soprattutto sia sicura per chi la percorre, oltre che contribuire a una riqualificazione dell’ambiente. Ora tocca ai singoli comuni darsi da fare perché spostarsi su due ruote diventi presto una realtà. Per quanto riguarda la Provincia, il piano è stato approvato dalla Giunta e dovrà passare in consiglio per il via libera definitivo, che comunque appare scontato.

(17/10/2003)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags