Lunedì 01 Marzo 2004

Plantare di cocaina, albanese in cella

Aveva modellato la cocaina in modo che prendesse la forma di un plantare e l’aveva nascosta fra la suola e il plantare vero e proprio. Ma lo stupefacente non è sfuggito al fiuto di Mabo, il cane antidroga della Guardia di Finanza, che ha bloccato il corriere alla stazione di Milano dove era appena sceso da un treno proveniente da Parigi.

Si tratta di un albanese ventenne residente a Treviglio: il giovane lavorava a Trezzo come operaio insieme al padre. L’operazione della Fiamme Gialle ha portato al sequestro di mezzo chilo di cocaina: l’albanese ha tentato di mischiarsi alla folla, ma è stato raggiunto e bloccato.

Dopo una perquisizione accurata la droga è saltata fuori e sono scattate le manette: il 20enne - finito nel giro perché allettato da facili guadagni - ora è nel carcere milanese di San Vittore. La cocaina secondo la Gdf era destinata al mercato della provincia di Bergamo.

(1/3/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags