Pm: sei anni per l’ex assessore Moioli «Illecito nei fondi destinati all’infanzia»
Palazzo Marino, sede del Comune di Milano

Pm: sei anni per l’ex assessore Moioli
«Illecito nei fondi destinati all’infanzia»

La procura di Milano ha chiesto sei anni di carcere per l’ex assessore alla Famiglia del Comune di Milano.

Il procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano ha chiesto 6 anni di carcere per Mariolina Moioli, ex assessore alla Famiglia del Comune di Milano, all’epoca della Giunta Moratti e 7 anni per Patrizio Mercadante, l’allora dirigente del settore tra gli otto imputati nel processo con al centro presunti illeciti nell’utilizzo dei fondi destinati alla tutela dell’infanzia e dell’adolescenza o per ristrutturare centri di ricreazione e appartamenti per gli anziani. I fondi, per l’accusa, sarebbero stai utilizzati, attraverso «progetti inesistenti», con «gare truccate o senza gare» per «finalità private»: «per la campagna elettorale» dell’ex assessore di origine bergamasca e della Moratti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA