Pontida, tutto pronto per il raduno Nel prato spunta il simbolo della Padania

Pontida, tutto pronto per il raduno
Nel prato spunta il simbolo della Padania

Domenica 21 giugno dalle 11 alle 14,30 sul palco si alterneranno i big (da Bossi a Calderoli e Maroni, passando per il rieletto Zaia), con il gran finale di Salvini. Intanto il prato che ospiterà il raduno si rifà il look: spunta il sole delle alpi.

Accanto all’immancabile maxi statua dell’Alberto da Giussano, quest’anno dovrebbe esserci anche il nuovo simbolo delle battaglie del Carroccio: un caterpillar vero, omaggio agli slogan salviniani. È l’indiscrezione che trapela dall’organizzazione, per la prima volta in mano allo stesso segretario federale del Carroccio. Si inizia in mattinata con un intrattenimento musicale dal vivo, per dare poi il via alla carrellata degli ospiti.

Su Facebook nel frattempo è comparsa la foto del prato targato Padania.

Aspettando Matteo Salvini, Umberto Bossi e tutta la Lega, questa è #Pontida15noi non mettiamo i simbolini... IL PRATO È TARGATO PADANIA.Grazie ai Militanti della #Lega di Pontida e Sandro Rech

Posted by Maurizio Bosatra on Giovedì 18 giugno 2015

Quello che sta per iniziare è un fine settimana ad «alta gradazione politica»: oltre al raduno leghista di domenica, infatti, sabato alle 18,30 a Torre Boldone sarà ospite della festa del Pd il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Il ministro parteciperà al dibattito «Le riforme per l’Italia», alla festa (aperta fino al 28 giugno nell’area feste di Torre Boldone) dei circoli dem di Bergamo città, Valseriana e Seriate, dove sarà presentata dal deputato Giovanni Sanga e dai segretari di circolo Federico Pedersoli (Bergamo) e Lucio Imberti (Torre Boldone e Ranica).


© RIPRODUZIONE RISERVATA