Poste, chiusa la metà degli uffici

Poste, chiusa la metà degli uffici

Il 51% degli uffici postali - secondo i sindacati - oggi è rimasto chiuso: i lavoratori bergamaschi di Poste Italiane Spa sono tornati a protestare contro carenze di personale e disservizi. Lo sciopero, di due ore, nei 255 uffici postali di città e provincia ha ottenuto l’adesione di oltre il 50% degli impiegati agli sportelli e del 35% dei portalettere. Punte massime di partecipazione si sono registrate - sempre secondo le organizzazioni dei lavoratori - nell’area di Bergamo città: il 50% dei portalettere ha incrociato le braccia, mentre l’80% degli uffici succursali del capoluogo che sono rimasti chiusi.

L’astensione dal lavoro era proclamata per le prime due ore di servizio dei turni di mattina e di giornata, e per le ultime due del turno pomeridiano.

Continua intanto lo sciopero provinciale dello straordinario proclamato il 4 maggio per le filiali 1 e 2 di Bergamo.

(21/05/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA