Lunedì 03 Gennaio 2005

Preiscrizioni scolastiche C’è tempo fino al 25 gennaio

I genitori avranno tempo fino al 25 gennaio per iscrivere i propri figli a scuola. Il termine è stato fissato con una circolare diramata oggi dal ministero dell’Istruzione. Il provvedimento - che detta istruzioni e indicazioni per l’iscrizione nelle scuole dell’infanzia e alle classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2005-2006 - stabilisce che possono iscriversi alla scuola dell’infanzia i bambini che compiono i tre anni di età entro il 28 febbraio 2006 e alla prima classe della scuola primaria coloro che compiono i sei anni di età entro il 31 marzo 2006. Alla circolare (disponibile sul sito del ministero www.istruzione.it) è allegato il modello di domanda e quelli relativi alle varie opportunità formative offerte dalle scuole. In occasione delle iscrizioni per la scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado le famiglie possono esprimere le loro scelte per le attività opzionali offerte dalle singole scuole. Ad essere interessati a questa circolare sono poco più di 2 milioni e 300 mila famiglie italiane. La stima è di «Tuttoscuola» che evidenzia come, rispetto allo scorso anno, sia previsto un lieve aumento di iscrizioni, grazie anche agli alunni stranieri. Beneficeranno di questo incremento gli istituti superiori, la scuola dell’infanzia e la primaria (quest’ultima aiutata dagli anticipi) mentre la scuola secondaria di primo grado è l’unico settore che farà registrare un sensibile decremento delle iscrizioni.I NUMERI - Dei 2.3 milioni di alunni che si iscriveranno per il prossimo anno scolastico, 2 milioni andranno in scuole statali. Alle scuole dell’infanzia sono attesi circa 520 mila bambini di cui più del 60% (310 mila) per scuole statali. A questi potrebbero aggiungersi circa 15-20 mila bambini anticipatari. Alle prime classi di scuole primarie (statali e paritarie) dovrebbero invece iscriversi circa 530 mila alunni (490 mila nelle statali) con la possibile aggiunta di altri 40 mila alunni anticipatari. Alle prime classi di scuola secondaria di primo grado (le ex medie) sono attesi poco meno di 600 mila alunni di cui 570 mila per scuole statali. Alle prime classi di istituti di istruzione secondaria superiore potrebbero iscriversi circa 670 mila alunni (compresi i ripetenti) di cui 620 mila per istituti statali.

(03/01/2005)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags